Giochi di Ruolo e stampa italiana alla fine degli anni '80

 

Un vecchio articolodi Maria Grazia Bruzzone apparso sul quotidiano La Stampa "Tutto Libri" del 28/7/1989 sul "nuovo" fenomeno proveniente dall'america, i giochi di ruolo.

La scansione è stata fatta da una fotocopia di un vecchio articolo uscito sul quotidiano "La Stampa"

Vedere oggi un articolo simile fa sorridere, eccone qualche estratto:

.......Calando in Italia, i nuovi giocatori hanno dato vita a tornei, giornaletti, club che in questo scorcio di estate cittadina si popolano ancora. A Roma c'è "Strategia e Tattica". A Milano si fa capo a "Strategioco" e a "Orefelici". I giovanissimi fans Genovesi hanno fondato il "Labirynth" (ne faceva parte Marzio), mentre a Torino i club sorti intorno al Game Center sono addirittura tre "Lords of Dragons", quello dei teen agers, si ispira dichiaratamente a Dungeons & Dragons, il gioco che all'ultimo torneo nazionale ha visto partecipare 1200 ragazzi fra i 14 e i 20 anni, il doppio dell'anno scorso. E l'età si sta abbassando, "oggi arrivano ragazzini anche di 8/10 anni, racconta Roberto Flaibani uno dei soci fondatori di "Strategia e Tattica".......

..........................................................................

.........Agli adulti sopra i 25/30 anni questi svaghi appaiono spesso astrusi e incomprensibili, forse anche un po' assurdi. Ma per la generazione che ha visto sei volte Guerre Stellari, per i figli della televisione e del computer è tutto molto naturale e affascinante. Che cosa gli attira? Difficile trovare in Italia esperti che abbiano studiato il fenomeno........


Che il D20 vi sia sempre favorevole!

Fabrizio Gemma

Commenti

Post popolari in questo blog

Intervistiamo Adrian Newman (DnD_Daily)

D&D e la stampa italiana nei primi anni '80

D&D classic (in .pdf)